Benvenuto freddo…

bagnacaudaIn Monferrato le giornate si accorciano, calano le nebbie, il mosto ha ormai finito la fermentazione ed il nuovo vino inizia ad acquisire le caratteristiche del prodotto finito: profumi,  colore, aromi…… Dopo la fatica di una stagione di lavoro giunge il momento di prendersi la giusta pausa! In Monferrato per questi momenti amiamo osservare un rito conviviale che prevede la condivisione del cibo in forma collettiva da parte dei commensali.
Quale? La Bagna Cauda: “il sedersi a tavola ed attingere tutti insieme da un unico recipiente somministratore”. A questo link la ricetta che abbiamo pubblicato qualche mese fa: https://lacanova.wordpress.com/2013/04/09/una-degustazione-per-salutare-linverno/
L’abbinamento consigliato per tradizione è ovviamente il Grignolino del Monferrato Casalese!

Benvenuto freddo!

Una degustazione per salutare l’inverno

Bagna Cauda e Grignolino

Bagna Cauda e Grignolino

La primavera è iniziata, ma il clima del weekend appena trascorso e il tempo di questi giorni danno l’idea di essere in inverno. Gli esperti però questa volta sembrano convinti: presto inizierà ad esserci il sole.

Degustazione di Bagna Cauda

Degustazione di Bagna Cauda

A La Cà Nova per salutare l’inverno abbiamo deciso si preparare un piatto tipicamente stagionale: sua maestà “la bagna cauda” in abbinamento con un ottimo GRIGNOLINO DEL MONFERRATO CASALESE 2010.

La bagna caoda è  preparata con acciughe, olio, burro e aglio ed utilizzata come intingolo per le verdure fresche della stagione autunnale. Per la sua pesantezza, solitamente, viene considerato un piatto unico ma talvolta può anche essere servito come antipasto durante una cena tra amici. E’ un piatto tipicamente conviviale in cui i commensali si dividono le verdure che stanno nel centro del tavolo e le intingono nella salsa, riscaldata dagli appositi fornelletti.